CAPODANNO A VIENNA

CAPODANNO A VIENNA

Stai pensando di passare il Capodanno a Vienna? Ottima scelta, la capitale austriaca in questo periodo è ammantata di un velo romantico ed imperiale e potrai godere il massimo del romanticismo con il bellissimo giro in battello, che la notte del 31 dicembre percorre il Danubio sulle note classiche della musica senza tempo di Strauss.

Dal 28 dicembre 2019 al 1° gennaio 2020

programma di viaggio

PRIMO GIORNO – 28 dicembre 2019 – MANTOVA / VIENNA

Ritrovo dei Sigg. Partecipanti presso le sedi stabilite, sistemazione sul pullman riservato e partenza  per Vienna via Udine / Tarvisio. Pranzo in ristorante a Klagenfurt, nei pressi del Woerthersee. Proseguimento per Vienna dove l’arrivo è previsto per il tardo pomeriggio.  Trasferimento in hotel, sistemazione nelle camere riservate, cena e pernottamento.

SECONDO GIORNO –  29 dicembre  2019 – VIENNA

Prima colazione, cena e pernottamento  in hotel. La giornata odierna è dedicata ad una prima visita della città accompagnati da  una guida parlante italiano. Pranzo in ristorante cittadino nel corso delle visite. Si inizierà percorrendo il Ring, anello di viali lungo 4 km che circonda il centro di Vienna; la strada e tutti gli edifici furono costruiti dopo il 1857, quando fu demolito il massiccio complesso di mura che circondava Vienna sin dal  ‘300. I  palazzi pubblici e privati lungo il Ring in stile neogotico, rinascimentale, barocco e neoclassico fanno di questa strada una delle più eleganti del mondo e sono tra i più significanti della capitale d’Austria. Degni di menzione sono: la Vecchia Borsa, la Chiesa Votiva, l’Università di Vienna, il Municipio, il Burgtheater, le costruzioni  gemelle dei Musei di Storia Naturale e Storia dell’Arte, la Hofburg, l’Opera di Stato, il Palazzo delle Poste. Le visite proseguiranno con il Castello del Belvedere, costruito come residenza estiva del Principe Eugenio di Savoia. Nel punto più alto del giardino si trova il Belvedere Superiore, l’edificio principale del Castello, con una facciata realmente sofisticata: al suo interno il percorso espositivo vi farà contemplare i lavori di artisti famosi, come Claude Monet, Vincent van Gogh, Max Beckman, Gustav Klimt, Egon Schiele e Oskar Kokoschka. Fra i capolavori del museo, vi sono  “Il bacio” di Klimt e “Gli amanti (L’abbraccio)” di Schiele.  Le visite della giornata si completeranno con il Museo dell’ Albertina, situata nel cuore storico di Vienna, mix di fascino imperiale e straordinari capolavori artistici. L’edificio, che fu il più grande palazzo residenziale degli Asburgo, oltre che museo artistico di risonanza internazionale, rappresenta una visita obbligata per quei turisti provenienti da tutto il mondo che amano le città d’arte e sono avidi di cultura. Il museo, pregevole anche dal punto di vista architettonico, grazie al tetto a forma d’ala progettato da Hans Hollein nel 2003, ospita un ricco programma espositivo che annovera straordinarie opere d’arte del periodo dal XV secolo in poi.

TERZO  GIORNO  – 30 dicembre  2019 – VIENNA

Prima colazione  e pernottamento in hotel. Pranzo in ristorante nel corso delle visite. Anche questa giornata sarà dedicata all’approfondimento della visita guidata di questa bella e famosa città. In particolare è previsto l’ingresso alla Hofburg che fu per più di 600 anni, il luogo di residenza degli Asburgo. Attualmente è uno dei siti più visitati di Vienna e una visita imprescindibile nella capitale austriaca.  Si tratta di un enorme complesso architettonico, che occupa l’ampia zona degli antichi possedimenti imperiali, accogliendo vari musei, una cappella, una chiesa, la Biblioteca Nazionale Austriaca, la Scuola Spagnola di Equitazione, fino all’ufficio del Presidente d’Austria. Nel percorso espositivo si visitano 19 ambienti attraversando le stanze ufficiali, oltre a quelle private, dove vissero Francesco Giuseppe e l’Imperatrice Elisabetta. Tutte le camere mantengono un’eccellente apparato decorativo e sono ben ammobiliate, mostrando una traccia dello splendore della monarchia degli Asburgo, oltre alla loro storia personale.  Le visite proseguono addentrandosi  nella zona pedonale di Vienna: la Kärntnerstraße tra l’Opera e il Duomo di Santo Stefano, il Graben e il Kohlmarkt formano oggi il cosiddetto “Goldenes U” (U d’oro), per la loro disposizione ad U e per l’alto  livello qualitativo dei negozi. Il Duomo di Santo Stefano si trova al vertice di questa U ideale e svetta sulla città con il suo campanile alto ben  140 metri. Dopo la visita al Duomo ci si sposta a Schoenbrunn per la visita del Castello, magnifica residenza estiva degli Asburgo, un tempo circondata dal verde delle campagne viennesi, oggi ormai nella cerchia periferica della città, caratterizzata dal grandioso parco e dal castello in cui si visiteranno gli appartamenti imperiali (tour light – 20 camere). Cena in ristorante adiacente al castello cui seguirà il Concerto nella sala dell’Orangerie di Schoenbrunn: il programma prevede l’esecuzione di brani musicali di Mozart e Strauss, arricchiti dalla presenza di due cantanti lirici e da una coppia di ballerini classici (non è richiesto abbigliamento elegante) Al termine della serata, rientro in hotel.

QUARTO GIORNO –31 dicembre 2019 – VIENNA

Prima colazione e pernottamento in hotel. Anche quest’ultima giornata di permanenza a Vienna sarà dedicata alle visite guidate, alla scoperta di altri angoli interessanti e suggestivi della città. La Hundertwasserhaus è un complesso di case popolari, costruito fra il 1983 e il 1986 su progetto di Friedensreich Hundertwasser, con un aspetto realmente originale,  sembra un colorato puzzle creato da un bambino, dove il suolo non è lineare, ma ondulato e dove, all’interno delle stanze, crescono degli alberi, i cui rami escono dalle finestre. All’esterno, tutto è colore e forme fantasiose, che dilettano i turisti, poco abituati a un’architettura così speciale. Nelle vicinanze degli  edifici si può visitare anche un piccolo centro commerciale, realizzato nello stesso stile (Hundertwasser Village), oltre al Museo Hundertwasser,  dove si espongono le opere di questo straordinario artista. Costeggiando il parco del Prater con la sua celeberrima ruota panoramica si raggiungono le sponde del Danubio che si attraverserà per raggiungere la cosiddetta UNO City, la città dell’ONU con i suoi palazzi e grattacieli moderni. E’ una delle 4 sedi dell’ONU nel mondo, con New York, Ginevra e Nairobi. Adiacente alla città dell’ONU si trova un parco pubblico che si estende per ben 60 ettari circa, il cui elemento focale è la Torre del Danubio con i suoi  252 metri di altezza!

Il 31 dicembre l’intero centro di Vienna si trasforma in una gigantesca area per party: dalle ore 14 alle 2 di notte il Silvesterpfad, il percorso di San Silvestro nel centro storico di Vienna, nella piazza davanti al Municipio (Rathausplatz) e al Prater, garantisce un intrattenimento superlativo. Lungo questo percorso, dozzine di gastronomie servono punch e specialità culinarie, numerose postazioni offrono spettacoli, valzer, operetta, eventi rock, pop, DJ e musica popolare.

Rientro in hotel per un breve relax in vista della serata di gala di fine anno che trascorrerà a bordo di un battello in navigazione lungo il percorso cittadino del Danubio. La serata prevede cena con servizio buffet e sarà allietata da musica dal vivo con possibilità di danzare. Allo scoccare della mezzanotte  si potrà assistere al grande spettacolo pirotecnico che illuminerà la notte viennese. Dopo gli auguri di rito, suggellati da un buon goulash e dolcetti tipici, rientro in hotel per il pernottamento.

QUINTO GIORNO – 01 gennaio 2020 – VIENNA / SALISBURGO / MANTOVA

Prima colazione in hotel, sistemazione sul pullman e inizio del viaggio di ritorno con sosta a Salisburgo per il pranzo in ristorante. Nel pomeriggio si avrà breve tempo a disposizione per una passeggiata nel centro storico della bella città, una tra le città più scenografiche al mondo. Si riprende il viaggio di ritorno via Innsbruck/Brennero/Bolzano con arrivo a destinazione finale in  serata.

FINE SERVIZI

nota: per motivi organizzativi il calendario delle visite potrebbe subire modifiche senza intaccare la completezza

del viaggio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *